30 gennaio 2010

Crema per il viso concentrato di Nanosomi

Rieccomi tornata sul mio blogghino ma sopratutto agli spignattamenti!
Ammetto che mi ero un po' bloccata, ho avuto un periodo in cui alla sera dopo il lavoro non avevo proprio voglia di aprire la mia scatola delle materie prime (dovrei dire LE scatole in realtà), ma questa settimana sono tornata alla carica.
Più che altro non potevo più ignorare il grido della mia pelle che  ci teneva a farmi notare che la crema viso che avevo in armadietto era troppo leggera per il freddo di questi giorni... alla mia indifferenza e pigrizia, lei si è ribellata seccandosi moltissimo e con un colorito avvizzito.
Insomma, era ora di fare qualcosa, no?!

Così ho pensato di farmi una crema piuttosto grassoccia, idratante e di metterci dentro tutti gli attivi in nanosomi che avessi da qui il nome "concentrato di Nanosomi" che fa molto professional! Se la traducessi in francese sembrerebbe una di quelle creme delle grandi marche d'oltralpe :D
Gli attivi in nanosomi sono meglio veicolati all'interno della cute, per dirla in soldoni.
In più, in questa crema ci ho ficcato dentro il Sodio Lattato che è il mio attivo idratante preferito - credo di averlo già detto - ma lascia una pelle di seta.

Crema concentrato di nanosomi

Acqua a 100
Carbomer (Carbopol 940) 1.5
 Xantana 0.2
Glicerina 3

Dicaprylyl Ether 2
Octildodecanolo 1
Olio di Jojoba 1
Insaponificabile di Olivo (Squalene) 2
Olio di Germe di Grano 1
Olio extravergine di Oliva 1
Burro di Karitè 1
Burro di Cacao 0.5
Tocoferile Acetato 0.5
Olivem1000 5

Aqua-Shuttle 5 (Farmacia Vernile)
Nanomultivitamin (Nanosomi vit. A E C)  (Farmacia Vernile)
Nanosomi mix di antiossidanti 3 (forse Farmacia Vernile)
Lactomide 2 (Les Utiles de Zinette)
Sodio Lattato 2 (Les Utiles de Zinette)
Preservative 12 0.5 (conservante di Aromantic.co.uk)

Profumazione 
(5 gocce di fragranza al The Verde + 3 gocce di oe di Litsea Cubeba)

Procedimento:

Ho provato un nuovo emulsionante a caldo (ve ne parlerò più sotto) e il procedimento è sempre lo stesso: qui.

Sugli ingredienti...

- Olivem1000 (Cetearyl olivate, Sorbitan olivate): è un emulsionante proveniente dall'Italia ma che noi non possiamo acquistare :| perciò ci si può rifornire da Aroma-Zone (o altri siti di materie prime francesi). 
Sulla carta sembra un emulsionante meraviglioso: è un complesso di acidi grassi chimicamente simili ai lipidi della superficie della pelle. Inoltre, genera delle strutture lamellari (cristalli liquidi) all'interno dell'emulsione che assicurano un effetto idratante duraturo. Se cercate sul web troverete una montagna di informazioni su questo che viene definito un "emulsionante attivo" (praticamente sembra che possa essere anti age, che agisca contro i rossori, che sia un ottimo veicolante dei principi attivi, ecc una meraviglia!)
Per quel che mi riguarda, è la prima volta che lo provo e devo dire che il risultato è una crema molto confortevole ma come dire se è merito dell'emulsionante? 

- Carbomer: ho abbondato nella dose rispetto al solito perché il Sodio Lattato - come tutti i sali - smonta il gel di carbomer, lo liquefà proprio, ritrovandosi con una crema liquida. L'alternativa è utilizzare la sola Xantana.

- Preservative 12 (Phenoxyethanol, Ethylhexylglycerin): conservante acquistato su Aromantic.co.uk. E' idrosolubile, si usa dallo 0.5 al 1% e a quasiasi ph. 
Come tutti i conservanti, non è acqua fresca, il Biodizionario li bolla gialli appunto perché in ogni caso non sono una mano santa. Questa miscela probabilmente è meglio dei parabeni che utilizzo di solito, devo vedere se è altrettanto efficace.

- Degli altri attivi vi ho già detto e potete trovarli utilizzando la casella "cerca nel blog" qui a lato.

Eco o non eco? 
Scegliete la sola Xantana se non vi sta simpatico il carbomer.

Impressioni
Questa crema mi piace da matti!
E' piacevolissima mentre la si spalma sul viso, lascia una sensazione confortevole che dura a lungo, si ha proprio la sensazione che la pelle sia idratata da subito: proprio quello che mi ci voleva per risollevare la situazione che credetemi, è piuttosto critica. ;)
Nonostante la quantità di oli importante, non lascia affatto la pelle unta e si assorbe velocemente: credo di aver imparato a dosare i grassi in modo decente :D

Vi anticipo che il prossimo articolo sarà dedicato alla teoria sui detergenti... a presto dunque!

5 commenti :

  1. Ciao!
    Anch'io uso da poco l'Olivem 1000 di Aroma Zone e ne sono innamorata!
    Le creme vengono benissimo e la pelle è morbidissima!!
    Dany

    RispondiElimina
  2. Sì, questo Olivem è decisamente il miglior emulsionante provato finora!

    RispondiElimina
  3. Ciao Patty, complimenti pe riltuo blog, copio tantissime ricette, tutte ottimissime!
    pero' ti volevo far notare ch ein questa ricetta (e anche in altre) metti l'olio di germe di grano in Fase b, ma quest'olio è termolabile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Adesso lo so, ma sai che nello spignatto non si finisce mai d'imparare... vedrò di segnalarlo nella ricetta. intanto ti ringrazio per la segnalazione.

      Elimina
  4. Ciao sono Paola,
    complimenti per l'articolo!!
    Sono mamma, vado verso la cinquantina. Da circa 3-4 anni ho iniziato ad avere un cedimento strutturale dei tessuti della pelle.
    Arrivo a leggere il vostro articolo troppo tardi; da poco ho comprato questo prodotto http://dottorbianchi.it/bionike-defence-xage-ultimate-lifting-rimodellante-crema.html
    Non sono molto esperta. La crema di cui parlate può aiutare il mio problema? oppure mi consigliate altri prodotti?

    Graziee
    Paola

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, significa molto per il blog :)