7 ottobre 2015

Come fare uno struccante bifasico (che non bruci gli occhi!)

Salve a tutti!

La settimana scorsa vi ho mostrato sulla mia pagina Facebook uno struccante bifasico che avevo preparato e che stavo testando.
Ho gli occhi particolarmente sensibili e fino ad ora non ero riuscita ad utilizzare tanto a lungo nessuno struccante occhi spignattato perché puntualmente mi faceva bruciare gli occhi.
Alla fine ho deciso che avrei provato uno struccante senza tensioattivi e infatti non ho più avuto problemi. 
Questa formula è vagamente ispirata ad una trovata su questo libro e rivista secondo le mie esigenze da spignattatrice (se vi interessa un mio parere sul libro che vi ho linkato fatemi sapere).




Struccante bifasico

Fase A
Acqua demineralizzata a 100%
Sale da cucina 0,5
Glicole propilenico 5
Glicerina 2
Salvacosm 9010 (conservante) 0,6
Colorante idrosolubile blu 1 goccia

Fase B
Ethylhexyl stearate 20

pH 7




Preparazione
Ho messo a bollire l'acqua demineralizzata per dieci minuti e all'acqua ancora calda ho aggiunto il sale facendolo sciogliere mescolando.
L'ho lasciata a raffreddare e ho aggiunto il glicole propilenico, la glicerina e il conservante (per quest'ultimo ho dovuto mescolare forte e a lungo affinché si sciogliesse -  alla fine ce la fa!).
Ho portato il pH a 7 e colorato di blu.
Infine, ho versato la fase acquosa nel contenitore e ci ho aggiunto la fase B. 

Il prodotto :D
Ho fatto diverse prove  sugli occhi con qualche estere prima di scegliere l'ethylhexyl stearate (l'avevo anche visto in un tonico bifasico di Biofficina Toscana) e confermo che non mi brucia gli occhi.
Vi consiglio, prima di realizzare il vostro struccante fai da te, di fare anche voi una prova applicando l'olio che avete scelto con un batuffolo di cotone.
Oltre al fatto che non irrita, devo dirvi che questo prodotto strucca anche piuttosto velocemente. Devo ammettere che io utilizzo un trucco piuttosto leggero tuttavia toglie il mascara con due passate (io utilizzo il Pupa Vamp o l'I love Extreme di Essence)  evitando di sfregare troppo.

Prova mascara :)
Come ben sapete, questo tipo di struccante va agitato energicamente prima dell'uso e poiché non vi è alcun tensioattivo acqua e olio restano sospese assieme per pochissimo tempo, diciamo che questo mio struccante va agitato più volte ma io ne sono comunque soddisfatta :D
Magari proverò a replicarlo con una piccola aggiunta di tensioattivo, trovandone uno che non mi bruci gli occhi e soprattutto trovando una dose che non mi dia alcun fastidio.



Anche se in realtà questo spignatto mi va già benissimo così com'è ;) e se lo proverete, fatemi sapere lasciando un commento qui sotto.

Prima di chiudere, vi segnalo anche lo struccante bifasico di Lola con cui molte spignattatrici si trovano benissimo, purtroppo se mi finisce una goccia dentro l'occhio un pochino di fastidio me lo dà! Ma tengo a precisare che mi succede spessissimo anche con i prodotti acquistati, infatti l'unico con cui mi trovo bene è lo struccante delicato L'Oréal... solo che, come potete immaginare, mi scoccia acquistare i cosmetici che potrei benissimo fare da me!!!

 Un abbraccio e buon spignatto,

Patrizia


8 commenti :

  1. Faccio uno struccante praticamente identico da inizio estate, solo con olio di riso. La funzionalità è uguale a quella del bifasico con tensioattivo, esteticamente lo trovo più gradevole perché si separano bene le fasi e non rimane quella semi-emulsione al centro :D
    L'ho appena rifatto scopiazzandoti l'idea del sale. Grandissima ricetta, appena potrò sacrificare 20gr di ethylhexyl stearate lo rifarò con quello, che l'olio di riso è pur vero che non brucia, ma è giallino orrido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo a me gli oli vegetali bruciano gli occhi!
      Ho fatto una prova con l'aggiunta di uno 0,5% di peg-6 caprylic/capric glycerides e l'acqua è diventata torbida. Non brucia ugualmente, diciamo che l'olio resta in sospensione un pochino di più e lo struccante sugli occhi è un attimo meno untuoso.

      Elimina
    2. Appena lo riordino ci provo :)
      Un tensioattivo con cui mi trovo bene è il sodium lauroyl glutamate, nel bifasico floccula più che tenere in sospensione, però nei prodotti a base d'acqua tipo gel o acqua micellare strucca bene e non brucia per niente.

      Elimina
  2. Avendo in casa il pge10-laurato posso utilizzarlo al posto del glicole? :)

    RispondiElimina
  3. Appena fatto il tuo struccante bifasico, con olio di riso perchè non avevo sufficiente Ethylhexyl stearate. E' ottimo, strucca bene e non brucia. Grazie per la ricetta, facile ed efficace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo, grazie per il tuo feedback ;)

      Elimina
  4. Stesso problema agli occhi. Risolto ora grazie a te!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, significa molto per il blog :)