13 marzo 2014

Erbalibera! Erbalibera!

Dopo aver creato una mia versione di Angeli a fior di pelle e Maisenza, mi è stato chiesto di provare a replicare anche Erbalibera e siccome in questo periodo sono decisamente iperattiva, mi sono messa subito all'opera.
Ma diciamolo subito, il risultato non è esteticamente bellissimo... 
Ho ottenuto un verde scuro che dà spazio a libere interpretazioni al fatto di chiamarsi "Erbalibera", come ha suggerito mio fratello. In realtà io mi preoccupavo che in foto non sembrasse... pupù! :) 
La colpa è del fatto che ho finito il caolino e avendo fretta di provare lo stesso, l'ho sostituito con l'argilla verde e il risultato è un verde oliva-fango-vomitino. Voi che siete bravi, prendetene nota e farete sicuramente di meglio ;) e non avrete bisogno di alterare i colori delle foto come me ;P
Colore a parte, per il resto è venuto bene, sarà sufficiente chiudere gli occhi mentre lo si utilizza :D

Ecco l'inci:
Mandorle macinate (Prunus dulcis)Caolino (Kaolin)Glicerina Vegetale (Glycerine)Acqua di clorofilla (CI 75810, Aqua)Estratto di ortica, rosmarino ed aceto di riso (Urtica dioica and Rosmarinus officinalis)Germe di riso (Oryza sativa)Estratto di Gardenia (Gardenia jasminoides)Essenza assoluta di rosa di Damasco (Rosa damascena)Olio essenziale di camomilla blu (Matricaria chamomilla)Olio essenziale di Salvia (Salvia officinalis)Profumo (Perfume) 

E la mia ricetta:

Caolino/Argilla verde 28
Farina di mandorle 40

Glicerina 19
Acqua 11
Estratto fluido di Ortica 1 
Colorante idrosolubile verde 0,5

Oleoresina di Rosmarino 0,5
Oe di Camomilla 3 gocce
Oe di Salvia 3 gocce
Fragranza Rosa Tea di Glamour Cosmetics 3 gocce

Procedimento
Ho pesato la farina di mandorle e l'argilla assieme in una ciotola, in un'altra ho pesato l'acqua, la glicerina, l'estratto fluido di Ortica e il colorante idrosolubile verde.
Ho aggiunto poco alla volta la fase acqua alle polveri finché non ho ottenuto la consistenza più adatta (potete correggerla aggiungendo farina, argilla o acqua a vostro piacimento).
Infine, ho aggiunto l'Oleoresina di Rosmarino, gli oli essenziali e la profumazione.

Sugli ingredienti: sostituzioni e varianti
Prima di cercare di creare una mia versione dei prodotti Lush, vado sempre a cercare i video dove spiegano indicativamente come vengono realizzati i loro prodotti. Questo è quello di Erbalibera:


In questo video, mostrano come creano gli estratti di Ortica e Rosmarino in aceto di riso: potete benissimo provarci se l'idea vi piace, personalmente avevo già i due estratti belli che pronti ed ho risparmiato tempo e denaro.
Come colorante utilizzano la polvere di clorofilla che si trova su Aroma Zone ma un colorante idrosolubile verde andrà comunque bene.
Preferite il caolino rispetto all'argilla verde (come spiegato, io non avevo altro ma tanta voglia di spignattare) perché, come già detto in un altro post, il caolino è più delicato e meno disseccante per la pelle, potete tutt'al più mescolarli e inoltre vi evitate un colore improbabile.
Non avendo la crusca di riso, non l'ho aggiunta ma potete aggiungerne qualche grammo sottraendolo alla farina di mandorle.

Il risultato
Il mio Erbalibera è quello che vedete in foto a destra. 
E' malleabile e allo stesso tempo si può sbriciolare e come gli altri detergenti di questo tipo, se ne preleva un poco, lo si pone sul palmo della mano e lo si bagna per formare una specie di cremina da spalmare sul viso e infine sciacquarla via.
Avendo usato l'argilla verde, sul mio viso delicato come il sedere di un bambino, è troppo disseccante. Con il caolino andrei meglio ma devo dire che anche con il mio Angeli a Fior di pelle a base di argilla bianca, dopo qualche giorno la pelle cominciava a tirare dopo la detersione. Per il mio viso, è molto più adatto il mio simil-Maisenza
Diciamo che non sono esattamente la cavia più adatta per questo tipo di detergente pensato per pelli grasse con imperfezioni. 
Cercherò un'amica a cui sbologn... cederlo per farmi da cavia ;D
Anche in questo caso, come durata gli darei 1 mese di vita visto che non ha conservanti che potete sempre aggiungere.

Per quanto riguarda voi, provatelo e fatemi sapere tramite i commenti qui sotto! Non fate i timidi!

Un saluto a tutti, alla prossima!

Patrizia


7 commenti :

  1. Che bella ricetta...io ho adorato erbalibera di lush ma non avendo un negozio in zona per me è difficile da reperire. Devo provare questa ricetta, ancge se vorrei sostituire interamente la farina di mandorle con la crusca di riso, usando però caolino e non argilla verde. Le mandorle, anche in farina mi danno l'idea di rendere la pelle più grassa, almeno la mia! :-) dici che si può fare o la crusca di riso potrebbe essere aggressiva?

    http://rosaspina85diary.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, la crusca di riso non l'ho mai vista dal vivo quindi non so che faccia abbia e se possa essere aggressiva.
      Però penso che l'olio di riso è di solito prodotto proprio a partire dalla crusca quindi può darsi che ti possa dare la stessa sensazione della farina di mandorle. E' solo una mia supposizione eh, però magari ci ho azzecato :)

      Elimina
  2. Ciao cara, guarda che sorpresa ti ho riservato! Spero ti faccia piacere....
    http://sweetmylife1.blogspot.it/2014/03/premio-versatile-blogger-award.html

    RispondiElimina
  3. Grazie, vengo a dare un'occhiata! Grazie del premio!!

    RispondiElimina
  4. Ed un Award anche da parte mia! :-) Complimenti per il blog!!
    http://profumodipancake.blogspot.it/2014/03/premio-versatile-blogger-award.html

    RispondiElimina
  5. L'ho appena fatta!!! strepitosa, certo che con qualche modifica ma sempre mantenendo proporzioni ho usato farina di ceci e decotto di rosmarino e menta al posto del acqua, adesso mi sto preparando le cose per la tua Maisenza... ti adoro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io adoro te! Grazie per averli riprodotti!

      Elimina

Grazie per il tuo commento, significa molto per il blog :)