26 gennaio 2015

Ombretti minerali fai da te: 4 shades of grey!

Saaaalve a tutti! Rieccomi! 

Dopo avervi un po' stressato l'anima con questi ombretti che stavo spignattando su Facebook e su Instagram, finalmente pubblico qualcosa e vi mostro i miei prodottini :D
Sono partita ovviamente dal più facile: da colori mat nella gradazione del grigio sia perché è un colore per me versatile e che uso molto sia perché così avrei capito le percentuali di pigmenti per ottenere varie tonalità. 


Vi dico subito che la base che ho creato l'ho pensata esclusivamente per gli ombretti mat ed è poco/nulla adatta per gli ombretti shimmer/satinati (per i quali vi farò un altro post).
Vi evito tutto lo spiegone sulle mie elucubrazioni mentali per arrivare a questo risultato e passo alla formula:


Base ombretto mat

Sericite Mica 55% 
Titanio Diossido 25%
Ronaflair Low Luster 10%
Magnesio stearato 10% 


Vi ho indicato le dosi in percentuale ma preparatene 5-10 gr da mettere via e utilizzare ogni qual volta vogliate preparare degli ombretti in polvere libera.

Procedimento
Munita di mascherina e guanti, ho frullato tutto al macinacaffé. 
Così come ho fatto per realizzare i singoli colori (lo faccio solo con gli ombretti mat!).

Sugli ingredienti & Sostituzioni
Sericite mica: ho la sericite di Aroma-Zone e se osservate bene questa polvere non è completamente mat, finora l'unico sito che vende la versione mat è il polacco Kolorowka.com e ogni volta non l'ha mai disponibile perciò ci ho rinunciato... Ovviamente non dà un ombretto shimmer ma brillante, lievemente eh
Titanio Diossido: utilizzato per la coprenza che dà al prodotto.
Ronaflair Low Luster: non è strettamente indispensabile ma come vi dicevo nel post del fondotinta minerale, ho acquistato un bel po' di filler da Glamour Cosmetics e mi piace usarli. Non è espressamente indicato per l'utilizzo negli ombretti, tuttavia è opacizzante e migliora la stendibilità del prodotto: ho pensato facesse al caso mio. Si può quindi omettere :)
Magnesio Stearato: l'ho utilizzato principalmente per migliorare l'adesività del prodotto. Potete sostituirlo con lo zinco stearato o magnesio miristato.


Ora passo subito a darvi le proporzioni per ciascun colore realizzato (cliccate sopra l'immagine per vederli meglio)  :)


Antracite
Base ombretto mat 70%
Ossido Nero (Aroma-Zone) 30%

Grigio scuro
Base ombretto mat 85%
Ossido Nero (Aroma-Zone) 15%

Grigio medio
Base ombretto mat 95%
Ossido nero (Aroma-Zone) 5%

Grigio chiaro
Base ombretto mat 97%
Ossido nero (Aroma-Zone) 3%


Per riempire i contenitori - anch'essi di Aroma-Zone - ne ho preparato 2 gr per tipo.

Vi lascio anche gli swatch per completezza ma tenete conto che le foto sono fatte con il mio smartphone e non sono una beauty blogger esperta ;) 

Impressioni 
Devo dirvi che sono coprenti (tra titanio diossido e ossidi non c'è storia :D) e durano tutto il giorno ma  tenete presente che comunque io devo utilizzare un primer occhi che ho le palpebre oleose (in questo periodo il primer occhi di Kiko con cui mi trovo bene), 
Nonostante la quantità di titanio diossido, riesco anche a sfumarli.
Insomma, trovo non siano male per essere ombretti fatti in casa :D

Penso proprio di avervi detto tutto, come vedete non è difficile (per gli ombretti shimmer c'è da pensarci un po' di più... ma lo vedrete in seguito!)
Se avete domande/commenti/pareri/correzioni/esperienze con il make up da condividere... fatevi avanti :D
 
Se v'interessano altri spignatti di decorativi, nel blog trovate anche:


A presto!

Patrizia

6 commenti :

  1. Sai che in generale è molto difficile fare una formula decente per i matt? Neve aveva qualche ombretto carino, ma inutilizzabile perchè insfumabile. Anche con i compatti non è facilissimo trovarne uno bello che non sfarini.
    Immagino che per compattarli vada aggiunto anche talco e qualche altra polvere per compattare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Degli ombretti compatti mat più che altro il problema in casa è che è difficile farli scriventi, se scrivono se ti va bene sono polverosi (se ti va male si sbriciolano).
      Per dire, ho comprato la palette urban decay naked basics 2 e sono coprentissimi e sfumabili ma sono polverosi, non poco.
      Con gli shimmer questo problema è meno evidente.
      Per quanto riguarda i mineral, se si fa fatica a sfumarli ho capito che c'è troppo titanio diossido che si può sempre diminuire in base alle esigenze.
      Per fare ombretti compatti si ragiona in modo diverso, col talco e magnesio stearato o simili e soprattutto la giusta dose di legante oleoso.


      Elimina
  2. Wow, che belli *.* stavo cercando da tanto una formula per ombretti opachi, ma quelle trovate non mi soddisfacevano del tutto... in base ai tuoi swatch questi fanno proprio al caso mio, grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero ti piaceranno se vorrai provarli :)

      Elimina
  3. io sono ancora in fase "studio formula" ma non immagini la soddisfazione di vedere che quello che avevo pensato io era molto simile alla tua formula!!!! ovviamente io continuo la mia parte di studio, anche perchè sono a tentare vie per il compattamento efficace che non faccia perdere la scrivenza!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara, se ci riesci, fammi sapere!!! :D

      Elimina

Grazie per il tuo commento, significa molto per il blog :)