13 febbraio 2016

Candle tarts fai da te

Salve a tutti!

Eccomi qui come promesso su Facebook a darvi la mia ricetta della Candle Tarts fai da te!
Ve lo dico subito (se c'erano dubbi!) le originali sono uniche e le profumazioni elaborate ma noi spignattatori che abbiamo tutto l'occorrente a casa, possiamo replicarle facilmente.


Candle tarts fai da te (versione Patty)

70 gr di cera di soia
30 gr di olio di cocco
Colorante (pastelli in cera)
Fragranza q.b.


Preparazione


Pesate la cera di soia, l'olio di cocco e li mettete assieme a un pezzetto di pastello a cera,
a scaldare sul fuoco per fargli sciogliere.


Il bagnomaria in realtà non serve (questione di abitudine), potete fargli sciogliere direttamente in un pentolino.
Consiglio di mettere a sciogliere prima il pastello a cera che ha un punto di fusione più alto.


Ecco qua tutto bello sciolto :)
Aggiungete la fragranza: io preferisco scegliere sempre fragranze per candele (come vi ho spiegato nel post sulle candele da massaggio) che tengono le alte temperature (anche se queste tart non hanno bisogno di raggiungere alte temperature per sciogliersi).
Infine, versate il composto nelle vostre formine.



Scegliete lo stampo che più vi piace.

Io ho scelto:
  • lo stampo a forma di madeleines francesi profumate con English Rose di Gracefruit,
  • il solito stampo delle melette profumate (che avete già visto nel post sui saponi alla glicerina) con la fragranza Foglie di Olivo di Glamour Cosmetics,
  • dei pirottini per pasticcini - per ottenere una forma simile alle candle tarts originali - profumati con un mix di Double Cream di Gracefuit e Coco Savon di GC.
Dosi delle fragranze: a naso! :D

Le ho poi incellophanate per conservare al meglio la profumazione
(forse avrei dovuto fare le foto prima ma pazienza!).





Ecco qua un pezzetto di una madeleine di cera sciolto sul bruciaessenze :)
Il profumo dura qualche ora e si sciolgono abbsatanza velocemente.


Qualche consiglio!

Se preferite, potete preparare le vostre candle tarts solo con la cera di soia.

Non avete la cera di soia? Utilizzate la cera d'api ma la percentuale va drasticamente diminuita perché otterreste delle tarts dure che ci impiegano più tempo a sciogliersi (ma naturalmente sta a voi scegliere come volete la vostra tart, è il bello dello spignatto).

Se volete aggiungere altri oli (ma attenzione che non diventino troppo morbide), scegliete oli che non si ossidino facilmente altrimenti ne risente la profumazione.


Credo di avervi detto tutto su come preparo io le candle tarts :)
Se avete domande o consigli o avete voglia di farmi conoscere la vostra ricetta, lasciate un commento e sarò felice di rispondervi.

A presto,
Patrizia

5 commenti :

  1. Wow questo é uno spignatto preziosissimo visto quanto costano gli originali: GRAZIE!!!! <3

    RispondiElimina
  2. bellissima ricetta, stasera la provo
    garzie, Sara

    RispondiElimina
  3. Ho scoperto le tartes da pochissimo e me ne sono innamorata!! Proverò a farle anche io, grazie Patty!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, significa molto per il blog :)