18 settembre 2009

Spray lucidante all'aceto - per capelli

Quello che vedete qui a sinistra, è lo spray lucidante all'aceto.

Brutto è brutto, lo so.
Nessuna azienda cosmetica avrebbe il coraggio di mettere in vendita una cosa del genere...

Ma come si dice, non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace!
E devo dire che questo spray non è niente male a dispetto del suo colore, come dire... strano. Purtroppo, gli estratti vegetali sono tanto belli e tanto cari ma colorano di brutto... e di marrone.
E lo so che vi starete domandano "Come mai le creme che acquistiamo sono sempre belle bianche?"
Beh, è presto detto: usano estratti decolorati - che colorano sempre un po' - in dosi lillipuzziane. Semplice!
Io invece che li utilizzo dosi più umane, mi ritrovo con le creme beige e lo spray per i capelli color senape da ri-colorare con i coloranti alimentari... e vivo con la speranza che il mio spray-brutto-anatroccolo mi lucidi veramente i capelli senza bisogno dei siliconi. In effetti, l'acidità dell'aceto sui capelli favorisce la chiusura delle squame del capello stesso, rendendo così la capigliatura più lucida e morbida.

C'è anche da dire che questo mio spray non puzza di aceto: quell'odoraccio sono riuscita a coprirlo.

A parte il pistolone su quanto sia brutto, per combattere la mia pigrizia (chi c'ha voglia di preparare al momento la miscela?) è perfetto, bello (vabbè) e pronto per essere usato dopo lo shampoo!


Spray Lucidante all'Aceto
per capelli grassi

Infuso di Rosmarino Idrolato di Rosmarino30 gr
Decotto di semi di Lino 30gr
Acqua di Rose 20gr
Aceto bianco 10gr
Pantenolo 1
Proteine del latte idrolizzate 2
Estratto fluido di Edera 1

Poliglicerile 10 Laurato 2.5
OE di Geranio 10 gocce
OE di Lavanda 10 gocce
Phenonip 0.5

AGGIORNAMENTO 2014: meglio l'idrolato di rosmarino per evitare l'ossidazione! 
Altrimenti preparate la versione qui sotto ;-)

Versione semplificata

Infuso o Idrolato di Rosmarino 30 gr
Decotto di semi di Lino 30gr
Acqua di Rose 20gr
Aceto bianco 10gr

Conservare in frigo per massimo una settimana!

Procedimento:

Ho preparato un infuso di Rosmarino molto concentrato e un decotto di semi di Lino che ho fatto piuttosto liquido (pochi semi e tanta acqua sennò mi veniva il gel, troppo denso in questo caso).
Una volta raffreddati, ne ho pesato 30 gr di ognuno - il resto l'ho usato per altro - e li ho miscelati. A questo ho aggiunto l'acqua di Rose (per profumare assieme agli oe), l'aceto e gli attivi: Proteine del grano, Pantenolo e l'estratto di Ortica.
A parte ho solubilizzato il Phenonip e gli oli essenziali nel Pge 10 Laurato che poi ho aggiunto al resto.
Ho controllato il ph che è a 4: ottimo per i capelli.

Ingredienti:
  • Rosmarino: dovrebbe essere seboregolatore. Ho letto anche che gli infusi perdono le proprietà in pochi giorni... nel dubbio, ci ho provato.
  • Semi di Lino: anche loro rendono i capelli lucidi e a mio avviso li fortificano.
  • Edera: ho letto che aiuta la lucidità del capello ed è anche lei seboregolatrice per i capelli grassi.
  • Pantenolo: c'è chi dice aiuti il capello a trattenere l'acqua, a crescere più forte e chi sostiene non serva a nulla nei cosmetici. Nel dubbio...
  • Oli essenziali: li ho scelti seguendo un topic sul forum di Lola dopo aver letto pareri positivi, dovrebbero dare vita e lucentezza ai capelli; in futuro li proverò da soli (da soli non intendo puri, non si fa!) per verificare se effettivamente fanno quanto promesso. Nel frattempo, spero nella sinergia con gli altri ingredienti.
  • Aceto: bianco o di mele che dovrebbe avere un odore più gradevole. Probabilmente aiuta anche la conservazione, forse si potrebbe evitare addiritura il conservante, anche questa sarà una prova che farò.
Gli altri ingredienti li abbiamo già incontrati e trovate la descrizione cercando all'interno del blog attraverso il motore di ricerca, qui a lato.

Eco o non eco?
E' sufficiente cambiare conservante per ottenere una lozione totalmente ecobio, se siete dei puristi!

Alternative...

Se non avete la possibilità o la voglia di fare uno spray tipo questo ma vorreste beneficiare dell'azione dell'aceto sui capelli, va sempre bene fare un ultimo risciacquo con acqua e aceto.
L'odore poi non si sente, ma se proprio non lo sopportate potete utilizzare del succo di limone, l'importante è che il risciacquo sia acido così da richiudere le squame del capello e renderlo lucido.
Se volete arricchire la miscela potete aggiungere gli oli essenziali che fanno al caso vostro oppure utilizzare un infuso ad hoc al posto dell'acqua.
Le alternative sono diverse e il risultato è garantito.

8 commenti :

  1. ..ma la confezione è tutta rosa?..perchè se è trasparente non mi sembra così brutto il colore, o comunque se la confezione è rosa gli dà un tocco più rosato che lo rende più bello!..e poi l'importante è che funzioni, e di sicuro con aceto, semi di lino e rosmarino il suo effetto lo dà!..devo ricominciare a fare qualcosa, vedo sempre le tue creazioni e non riesco mai a fare niente..ma sono tanto belle che ci devo provare prima o poi!

    RispondiElimina
  2. Ciao helena!

    Lo spruzzino è rosa mentre il resto è trasparente... solo che dal vivo sembra una bottiglietta di succo di pomodoro!
    E' un po' strano... ehehe

    RispondiElimina
  3. l'h fatto oggi..in versione semplificata solo li infusi,acqua e aceto di mele...ottimo...complimeti patty..e mi raccomando mett sempre le sostituzioni che sono utilissime.

    RispondiElimina
  4. Seguo sempre le tue ricette :D sono ottima, non ho capito se questo spray va risciaquato?? oppure dato sui capelli umidi, io lo vorrei fare con sola acqua di rose e aceto (di vino). Ciaoo
    marty

    RispondiElimina
  5. Odio spendere per gli idrolati!, ne faccio la versione infusi, domanda: hai detto di acidificare per chiudere le squame, potrebbe essere acido lattico o citrico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta che il pH sia acido.
      Naturalmente, di citrico e lattivo ne basta qualche goccia, misurando te ne accorgerai.

      Elimina
  6. Lo spray all'aceto si può applicare anche sui capelli asciutti dopo l'acconciatura?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per via dell'odore di aceto, eviterei... :)

      Elimina

Grazie per il tuo commento, significa molto per il blog :)