18 dicembre 2012

Fluido Simply (antiox idratante)

Salve a tuttiiiiiiii! 

Qualche tempo fa vi avevo chiesto sulla pagina Facebook cosa avreste voluto che spignattassi... e so che è passato diverso tempo ma ho avuto (in realtà ho ancora) un periodo abbastanza complicato e difficile e quindi capirete che i buoni propositi di spignatto, sono presto andati in fumo... anzi, messi in stand by. Perché alla fine mi sono presa il mio tempo ed eccomi qui con qualche cosa di nuovo :)

Inizio da questo fluido antirughe (direi antiossidante) semplice visto che mi avevate chiesto "una bella crema antirughe con attivi facilmente reperibili". Per realizzarlo quindi ho preso un po' di suggerimenti dalla vostre richieste in cui mi chiedete sempre qualcosa di semplice e questa volta spero proprio lo sia e che quindi vi soddisfi :)

Fluido "Simply" 

Fase A
Acqua a 100
Glicerina 3
Gomma xantana trasparente 0.3

Fase B - 9 % grassi
Olio di Jojoba 4 (leggero)
Squalano 2 (leggero)
Olio di Riso 1 (medio)
Olio di Cacao 1 (medio)
Tocoferolo 1 (pesante)
Tocoferile Acetato 0.5 (pesante)
Metilglucosio sesquistearato 3
Glyceryl Stearate 0.5

Fase C
Olio di Germe di Grano 1 (pesante)
Dry Flo PC 0,5

Pantenolo 2
Sodio Lattato soluz. al 60%  2

Phenonip 0.5

Multivit Shuttle 5
Nano lpd's antiox 3
Fragranza Rice Flower di Gracefruit

Ph 5



Procedimento:
Ho preparato il gel di xantana lasciandolo idratare per una notte intera. In alternativa, potete prepararlo al momento, disperdendo la gomma nella glicerina e aggiungendo poi l'acqua calda a poco a poco mescolando.
In seguito, ho pesato la fase B e messa a scaldare a bagnomaria. Contemporaneamente, ho messo a scaldare la fase A. Una volta che entrambe la fase hanno raggiunto i 70°, le ho unite versando prima metà fase B e frullato con il minipimer e poi l'altra metà frullando fino a formazione dell'emulsione.
Ho poi trasferito il contenitore in un bagnomaria freddo e mescolato a mano con un cucchiaio fino a raffreddamento.
Una volta raggiunti i 40°C circa, ho aggiunto la fase C.

Gli ingredienti

Glyceryl Stearate: è un emulsionante lipofilo venduto su Aroma-Zone con il nome di Emulsionante VE.
Ovviamente non c'è nessun obbligo di usarlo esclusivamente con l'emulsionante MF (Sodium Stearoyl Lactilate) come proposto dal venditore ma personalmente lo uso esattamente come l'alcool cetilico - con il quale potete sostituirlo. Un altro appunto alla scheda di AZ: non arriverei ad usarlo fino al 10%, la crema sarà un mattone e anche poco piacevole da spalmare (e questo vale per ogni altro emulsionante ceroso). 
Il suo scopo è quello di aiutare la densità dell'emulsione, io non andrei oltre il 2%.
Ho l'impressione faccia più scia bianca del cetilico...

Multivit Shuttle: Water, Glycerin, Lecithin, Sorbitol, Xantan gum, Hammamelis virginiana extract, Diathomeaceous Earth, EDTA2, Tocopherol acetate, Glyceryl linoleate, Glyceryl linolenate, Retinyl Palmitate, Panthenol, Phenoxyethanol, Methylparaben, Butylparaben, Ethylparaben, Propylparaben, Isobutylparaben.
Un attivo in nanosomi, contenente Sorbitolo, estratto di Amamelide, Tocoferile Acetato, Pantenolo, Vitamina A, Glicerina, Vitamina F.
Da aggiungere a crema fredda per ultimo e stop! Non c'è bisogno di scioglierli né di disperderli e non smontano nulla. Mi raccomando, non frullate dopo aver aggiunto i nanosomi  - di qualsiasi tipo - per evitare che si rovini la loro struttura. Tutto qui :)
Meglio tenersi ad una percentuale di dosaggio alta (max 5%) altrimenti gli attivi contenuti il prodotto li vede con il binocolo :D
Li trovate dalla Farmacia Vernile.

Nano lpd's antioxaqua, glyceryn, sorbitol, lecithin, thioctic acid, caprylic/capric triglyceride, ubiquinone, xanthan gum, pnenoxyethanol, disodium edta, methylparaben, butylparaben, ethylparaben, propylparaben, isobutylparaben.
Anche loro nanosomi che contengono Q10 e Lipoico; dosaggio max 3%.
Li trovate su Glamour Cosmetics.

Per quanto riguarda gli altri ingredienti, trovate le descrizioni fatte cercando nel blog grazie alla casella di ricerca qui a lato, comunque medito di creare una lista riassuntiva che vi faciliterebbe sicuramente.

Il risultato...

Il risultato è un'emulsione fluida, giallina e che fa un po' di scia bianca (accentuata dalla xantana) però è leggera, nonostante il 9% di grassi, è setosa e si assorbe in fretta. Più adatta per una pelle che non ha grossi problemi di nutrimento.

La realizzazione è molto semplice, di questo non potete lamentarvi! E' un'emulsione a caldo con l'aggiunta di attivi  - che si trovano facilmente nei soliti siti di materie prime - che non necessitano di essere sciolti o dispersi ma semplicemente addizionati alla crema. PIU' FACILE DI COSI? :))))
Infine, devo dirvi la fragranza Rice Flower mi fa svalvolare come si dice :))) E' dolce, delicata, per nulla pesante, la adoro e ve la stra-consiglio! (A proposito, qui la mia recensione di alcune fragranze di Gracefruit)

Mi farebbe taaaaanto piacere sapere che qualcuno ha provato a riprodurlo (magari!!!) ma nel frattempo fatemi sapere cosa ne pensate di questa ricetta... e se sono riuscita a proporvi finalmente qualcosa di semplice e che pensate di poter replicare senza grandi problemi.

Aspetto vostre news... avrete presto le mie che in questo periodo ho spignattato più del solito quindi qualche altro post in cantiere ce l'ho :)

Un abbraccio!



9 commenti :

  1. Mi piace molto questo siero, complimenti! forse con un pizzico di silice avresti eliminato quasi del tutto la scia... devo provare a replicarlo sono curiosa dell'accoppiata glyceryl stearate con il metilglucosio sequisterato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silice? Davvero? Non sapevo... :)

      Elimina
    2. non so onestamente se sia una concidenza, ma modificando due mie ricette di creme corpo collaudate che però tendevano a sciare un pochino con 1 cucchiaino di silice, la scia si è ridotta anche se mi pare che freni un pochino nella scorrevolezza, nel caso fai una prova per una piccola quantità!

      Elimina
  2. si possono omettere\sostituire alcuni ingredienti delle tue ricette? io sono una novellina e mi piacerebbe sapere cosa fare con a disposizione pochi ingredienti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, dipende dall'ingrediente però... :)

      Elimina
  3. L'idea della lista delle sostituzioni è geniale. Ho tanti ingredienti, ma per le ricette me ne mancano sempre uno o due ed esento alle prime armi può essere utilissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un lavoro enorme che ho dovuto lasciare in stand by per la mancanza di tempo ;) Vedremo...

      Elimina

Grazie per il tuo commento, significa molto per il blog :)