7 gennaio 2013

Miele da doccia a modo mio

Ricetta ispirata ad un'idea di una lolina - Serena - che per lo swap
natalizio dell'Angolo di Lola ha preparato un miele da doccia... un'idea tanto caruccia *_*
In reatlà, ho un contenitore molto originale di un bagnoschiuma al miele Perlier - qui a lato - che era stato regalato a mia mamma qualche tempo fa e l'avevo messo da parte con l'idea di realizzare, appunto, un bagnodoccia mieloso.
Appena ho visto l'idea di Serena, mi si è riaccesa quella lampadina e mi sono messa alla ricerca di una fragranza adatta che non avevo e che mi è stata gentilmente donata da una lolina ed è perfetta: Scottish Blossom Honey di Gracefruit.


Miele da doccia 


Acqua 33,5
Glicerina 5
Sale da cucina 1
Coloranti  idrosolubili rosso, verde, arancio

Sodium Laureth Sulfate (SLES) 25
Lauramidopropylamine oxide (Amphotensid Cox)10
Lauryl Glucoside 5
Disodium Cocoamphodiacetate 10
Phenonip 0,5
Fragranza Scottish Blossom Honey q.b.

Cocamidopropyl betaine 10

Ph 6,5

Procedimento:
Per non sbagliare, ho colorato l'acqua prima di color miele invece di colorare il detergente alla fine tenendo presente che probabilmente si sarebbe diluito un po' quando sarei andata ad aggiungerla ai tensioattivi.
Siccome non sono proprio un genio con la tavolozza :-) ho fatto alcune prove e alla fine per ottenere un colore mielato e ho proceduto così:
in un contenitore piccolo (i dosatori dello sciroppo per la tosse) ho mescolato in pochi grammi di acqua una goccia di colorante idrosolubile rosso e verde per ottenere il marrone: scurissimo. Naturalmente, se avete già un colorante marrone usate quello :-)
Ho preso l'acqua necessaria per il detergente (33,5 gr) e ci ho versato alcune gocce di colorante arancio - che da solo è decisamente troppo acceso - e ci ho versato con un cucchiaino un po' di acqua colorata di marrone fino ad ottenere un color miele che mi soddisfacesse.
Col senno di poi, credo che bastasse scurire un po' l'arancione con del colorante nero che comunque non ho, ma con i colori primari, si sa che si può ottenere la tonalità che vogliamo.

A questo punto ho pesato i tensioattivi a parte assieme al Phenonip e la fragranza e ci ho versato l'acqua a cui avevo aggiunto il sale e la glicerina. Ho mescolato piano piano fino a unire completamente le due fasi e infine ho aggiunto la betaina e portato il ph a 6,5.

Gli ingredienti:
--> Scottish Blossom Honery: di Gracefruit. E' molto fedele, rende molto ed è anche persistente dopo la doccia. Se vi sembra un po' stucchevole, potete provare a correggerla.

Il risultato
Sotto la doccia si ha l'impressione di lavarsi con del miele, soprattutto perché come dicevo la fragranza è molto forte e persistente.
Anche il mio ragazzo, solitamente molto estraneo a queste cose, me l'ha confermato... no, lo ammetto, diciamo che gli ho chiesto mille volte "Non ti sembra miele? Ti piace? L'hai provato? Quanto profuma?" e alla fine non ha potuto che rispondermi SI' xD Ha aggiunto che sembra miele di Acacia (immagino per dimostrare un po' di partecipazione!)
Scherzi a parte, io adoro questo bagnoschiuma, ne sono dipendente! Che ve ne pare? Non sembra miele? Eh, eh, eh?? xD
Peccato non possiate sentire il profumo che dopo la doccia si sente per il tutto il bagno... mmm... mentre facevo le foto non potevo credere a quanto mi sembrasse verosimile O_o 

Spero che questo post vi sia piaciuto e che magari proverete anche a voi a realizzare il vostro miele da doccia. Un abbraccione, Patty

PS Se vi state chiedendo perché non ho messo il miele... a casa ho trovato il fondo del barattolo! Acc..! 
La prossima volta un 2 - 3% lo aggiungo, senza esagerare, potrebbe compromettere la durata del prodotto a mio avviso.

13 commenti :

  1. che bello!!! viene voglia di assaggiarlo!!! prima o poi lo proverò!!!

    RispondiElimina
  2. ma che carino! In effetti mi aspettavo che un pò di miele ci fosse ^_^

    RispondiElimina
  3. Anche la confezione è molto azzeccata ricorda proprio il miele!! Dove l'hai trovata? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bagnoschiuma al miele Perlier, l'avevano regalato a mia mamma.

      Elimina
  4. Ma che meraviglia! Questa ricettina di Serena me l'ero persa *_* mette fame però XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena ha delle ideuzze sfiziose :))))

      Elimina
  5. Sembra proprio miele :) il Laur...oxide è sostituibile ? ho letto che aiuta ad addensare e migliora la schiumosità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma non fa miracoli nell'addensamento secondo me e questo prodotto non fa nemmeno tantissima schiuma quindi per me si può benissimo sostituire con una betaina.

      Ho corretto il nome del Laura etc e anche la betaine che è 10 % e non 1!!! Che scema xD

      Elimina
  6. O mamma, ma il tuo blog è un blog speciale. SEguirò di certo qualche tua ricetta. Se ti va, puoi passare da me.http://countryrose92.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. appena fatto sostituendo con la betaina come indicato da te ma mi e venuto densissimo sembra una crema.cioe il tuo e trasparente , il mio no ma non mi dispiace pero vorrei capire il perché. grazie per la ricetta . di solito ho il terrore che nn viene liquido

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo, per quanto riguarda la densità, con i tensioattivi il risultato è sempre variabile... a parità di risultato il detergente esce più o meno denso... il perché? Boh!
      Sul fatto che il tuo non sia trasparente... può darsi siano le materie prime diverse o qualche passaggio diverso mentre lo preparavi?
      L'hai fatto da poco?

      Elimina
  8. ho fatto circa 1 ora fa. simile a bagnoschiuma oleoso che faccio spesso tipo crema fluida per il corpo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti è venuto tipo crema fluida, l'ultima cosa che mi viene in mente è la fragranza. Sinceramente io l'ho rifatto più volte ed è sempre venuto trasparente...

      Elimina

Grazie per il tuo commento, significa molto per il blog :)