14 febbraio 2014

Caramelle gelée... o forse no?

Salve a tutti! Buon San Valentino!

Anche quest'anno siamo arrivati a San Valentino, c'è chi lo ama e chi lo odia, a me piace l'idea di questa giornata dedicata a chi si ama ma non è indispensabile festeggiarlo, resta una scusa in più per essere romantici... talmente romantici che io e il mio ragazzo questa sera ordineremo due pizze e ci metteremo sul divano! :D
A dire la verità, questo giorno è diventato un po' più speciale perché nel San Valentino 2006 il mio ragazzo mi ha regalato l'anello di fidanzamento, lui lavorava da poco ed è arrivato inaspettato! Se ci penso mi emoziona ancora, anche se stiamo insieme da 11 anni e a Luglio ci sposiamo :)

Che questa festa piaccia o meno, io ho pensato a qualcosina a tema per quest'anno (già vi avevo dato dei consigli qualche anno fa per dei regalini spignattati) ma ovvio, si può preparare in qualsiasi giorno dell'anno ;)
Si trattano di Geleé scrub: praticamente delle simil caramelle gommose zuccherate... che in realtà sono scrub per il corpo. Avrete quindi capito che non si mangiano!
Mi sono ispirata a questa ricetta qui, l'idea mi è subito sembrata semplice ma molto originale. Così l'ho rielaborata con quello che avevo in casa convertendo i pesi al sistema metrico ed abbassando le quantità.




Gelée scrub
(versione Patty)

Burro di karitè 100 gr
Sapone sciogli e versa trasparente (Melt&pour soap) 85 gr 
Olio a vostra scelta15 gr
Zucchero 300 gr circa
Mica q.b.
Fragranza q.b.


Come si preparano
Innanzitutto devo dire che con queste dosi ne verranno fuori tante, dimezzarle potrebbe essere una saggia idea. Tenete conto che io ho utilizzato gli stampi per ghiaccio Ikea (quelli quadrati) e me ne saranno venite fuori più di una trentina. In alternativa, usate stampi più grandi, meglio in silicone.

Per realizzarli, ho sciolto il karitè in un pentolino a fuoco basso e contemporaneamente ho sciolto il sapone al microonde. Ho tolto il burro dal fuoco e l'ho unito al sapone.
Ho preso una parte dell'olio e ci ho disperso la mica fino ad eliminare eventuali grumi. Ho poi unito l'olio e l'olio+mica alla miscela karitè+sapone ed ho profumato a piacere. 

Ho poi aggiunto lo zucchero a poco a poco fino ad incorporarlo tutto, vedete voi se ritenete di doverne aggiungere dell'altro. A questo punto la miscela è bella densa e l'ho messa negli stampi aiutandomi con un cucchiaino.
Ho messo le quasi gelée in freezer per qualche ora affinché si indurissero e successivamente le ho sformate e disposte su un piano. 
A questo punto, ho versato dello zucchero in una ciotola ed ho cominciato ad "impanare" le gelée: le ho rotolate nello zucchero finché non erano completamente ricoperte. Potete anche metterle in un sacchettino ed agitarlo che il risultato è lo stesso e fate prima. Le ho poi confezionate in dei barattoli della marmellata.




Commenti vari
Il sapone sciogli e versa che ho usato è quello di Aroma Zone, era la prima volta che lo usavo, si taglia facilmente, è stato facile da sciogliere, non ha fatto grumi e mi sembra ottimo.
Se non lo avete, potete utilizzare solo oli e burri, rivedendo le dosi di conseguenza. Mi pare però che la presenza del sapone renda meno unte le gelatine e più facili da sciacquare via sotto la doccia. 
Non assomigliano ai grattini della Lush, che avevo provato già a riprodurre.
Le gelée si spezzano facilmente a metà, sono morbide ma non troppo, sotto la doccia potete infatti usarle a pezzi, sfregarle sul corpo e il risultato è una pelle morbida, non ne ero sicura ma ammetto che sono piuttosto emollienti



Mi auguro che questa ricetta di San Valentino sia stata di vostro gradimento e spero vorrete provarla.
Se lo fate, non lasciate il barattolo a portata di goloso.... ;)

A presto!

Patrizia

10 commenti :

  1. Bellissime!! Però non ho capito un passaggio....lo zucchero lo metti nel composto ancora caldo? Non si scioglie?

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    Lo zucchero si scioglie in acqua e qui non ce n'è quindi nessun problema anche se il composto è caldo ;)

    RispondiElimina
  3. idea simpatica e tenerissima ^^

    RispondiElimina
  4. Bellissime *_*
    Volevo fare una cosa simile con tensioattivi (simil gelatine da doccia). Al posto dello zucchero userei microsfere e lo zucchero solo sopra a freddo. L'unico dubbio è su come gelificare in modo che tengano il lavaggio. Lush usa le carragenine, ma tengono un paio di lavaggi e poi si autodistruggono inesorabilmente -.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che idea carina hai avuto! :)
      Come alternativa alle carragenine potresti usare l'agar agar o la colla di pesce (se non sei vegan) in dosi belle massicce sennò anche in quel caso non durano molto.

      Elimina
    2. grazie ^_^ farò qualche prova con guar e agaragar, forse cambiando anche la percentuale dei gelificanti si può ovviare ai problemi di opacità del guar e scioglimento dell'agar agar.
      quelle gelatine credo siano studiate per essere usate 2/3 volte massimo o non si spiega come durino così poco..

      Elimina
  5. come olio e fragranza cos hai usato?

    RispondiElimina
  6. L'olio non me lo ricordo, uno vale l'altro.
    La fragranza era una alla rosa.

    RispondiElimina
  7. se nn si hanno le fragranze cosa si può mettere? ho degli oli essenziali e le classiche fragranze dei supermercati ma dubito vadano bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oli essenziali in dosi congrue
      Gli aromi per dolcei svaniscono in fretta

      Elimina

Grazie per il tuo commento, significa molto per il blog :)