8 maggio 2014

Siero per pelli miste con couperose/rosacea

Siero per pelli miste con couperose/rosacea




Fase A
Acqua a 100
Glicerina 3
Gomma xantana 0,4
Magnesium Aluminium Silicate (Argilla smectita) 0,3
Azeoglicina 6
Niacinamide 1
Pantenolo 2
Trimetilglicina 3
Soluzione Sodio Jaluronato all'1% 5

Fase B
Ethylhexyl Stearate 0,5
Cetiol Sensoft 1
Olio di Riso 0,4
Olio di Karitè 0,5
Olio di Argan 0,6
Bisabololo 0,5
Tocoferolo 1
Abil Care 85 1,5
Polysorbate 20 1
Phenonip 0,5

Fragranza q.b.
Coloranti idrosolubili rosso+blu



Preparazione

Ho iniziato occupandomi della fase A. 
Ho pesato l'acqua in un becher e a parte la xantana e il magnesium Aluminium silicate.
Poi ho preparato il gel (chiamiamolo così) come di seguito spiegato:
- messo sul fuoco un pentolino d'acqua per il bagnomaria fino a farla bollire
- scaldato l'acqua nel becher a circa 80° al microonde
- ho posto il becher nel pentolino
- ho iniziato a frullare e aggiunto la xantana+magnesium Aluminium silicate nel vortice che si forma frullando
- ho frullato per un totale di circa 5 minuti con delle brevi pause per evitare che il minipimer si bloccasse, di tanto in tanto controllavo che la temperatura dell'acqua nel becher restasse abbastanza costante attorno agli 80°.
Siccome in questo modo di acqua ne evapora molta, ho lavorato con le dosi doppie di quelle indicate e utilizzato la quantità che mi serviva per arrivare a 100 g.
Ecco qui il piano di lavoro per farvi capire come ho fatto:
Sempre attenti al filo del minipimer sul gas!

Alla fine si è formato un gel opaco e lattiginoso che ho lasciato a raffreddare e una volta freddo, ho aggiunto gli attivi indicati.
Sono passata poi alla fase B.
Ho pesato gli oli , gli attivi e gli emulsionanti, il conservante e mescolato fino ad ottenere una miscela biancastra.
Ho quindi versato la fase B nella A e frullato con il minipimer: il risultato è un siero bianco latteo (qualsiasi bolla si possa formare, sparirà con il tempo).
Portato il ph a 6, aggiunto la fragranza e i coloranti idrosolubili fino ad ottenere un colore sul glicine/lilla (sono fissata!).

Dalla foto non si vede ma è lilla :D

La composizione: visto che si tratta di un prodotto specifico riprendo un po' tutte le sostanze contenute

Magnesium Aluminium Silicate (Argilla smectita): è un tipo di argilla che si usa sia principalmente per gelificare che per stabilizzare le emulsioni ma ha anche altre caratteristiche che troverete riassunte in questa scheda tecnica nonché sul topic del forum di Lola.  

Azeloglicina (Potassium Azeloyl Diglycinate): derivato dell'acido azelaico (so che è più facilmente solubile dell'acido azelaico). Si utilizza dal 3 al 10% come sebonormalizzante per pelli impure, grasse e seborroiche, disidratate ma anche con macchie melanimiche. E' tollerata da pelli con couperose che hanno bisogno di essere levigate, svolge attività antinfiammatoria e antirossore.

Niacimide: ha un'azione antinfiammatoria, utile in caso di acne e rosacea. L'ho usata solo all'1% ma si può salire a 2% (stando cauti, può dare pizzicore al viso soprattutto a % più alte). Molto solubile in acqua, l'ho aggiunta così com'è alla fase A.
Il pH del prodotto deve essere tra 5 e 6, poiché sopra/sotto questo range può formarsi acido nicotino ad azione rubefacente!
A questo proposito,  lasciatemi qualche riga di sfogo. 
Dopo il video di nota youtuber che propone un prodotto contenente Niacinamide a pH 4.5 (pH sbagliato non solo per questa sostanza comunque), mi è capitato di leggere su Facebook "Che sarà mai? Ti si arrossa il viso e poi passa". A parte che io mi spalmo per farmi del bene e non del male, ma ve lo immaginate  un effetto del genere su una pelle già arrossata dalla couperose/rosacea che tra l'altro è calda e tira di suo? Non aggiungo altro, la faciloneria mi urta non poco.

Trimetilglicina: idratante, lenitiva almeno al 4% e protettiva, si scioglie facilmente in acqua e si usa dall'1 al 10%.

Pantenolo: idrosolubile, idratante e lenitivo, percentuale d'utilizzo fino al 3%.

Sodio Jaluronato in soluzione 1% (alto peso molecolare): idrosolubile, è umettante e riparatore, si usa - in soluzione - fino al 5%.

Bisabololo: lenitivo, massimo 0,5%, è liposolubile. 

Tocoferolo: antiossidante ma anche emolliente.

Ci avrei visto bene anche l'Allantoina che ho proprio scordato! 

Abil Care 85+Polysorbate 20: dovete sapere che prima di riuscire a ottenere questo siero così com'è, ho dovuto rifarlo più volte! Semplicemente perché si separava e prima ancora, ho cambiato più volte il sistema emulsionante perché già mentre prepari la fase B capisci che c'è qualcosa che non va. Si sa che nessuno nasce con la scienza infusa e sbagliando s'impara :D 
Dopo mille peripezie (L'Ewocream andato a male, il Pge 10 Laurato denso come un mattone...) alla fine mi sono adeguata ad una formula trovata sulla scheda tecnica dell'Abil Care 85 (ma in futuro non mancherò di fare altre prove) e devo dire che il risultato è un bel siero latteo, fine e liscio. Potete provare a sostituire il Plysorbate 20 con il Pge 10 Laurato, ad esempio.

Il risultato

Premetto subito che non è un prodotto curativo! Ho formulato per la mia pelle che soffre di rosacea/couperose ma non sostituisce affatto qualsiasi cura o prodotto specifico prescritto dal dermatologo.
Lo utilizzo la sera quando la pelle è maggiormente "stressata": credo sia tipico di chi ha il mio tipo di pelle, svegliarsi con una pelle fresca e riposata e andare a letto con il viso arrossato e la pelle che tira. Il mio scopo è quello di lenirla e calmarla.
La texture è leggera e abbastanza setosa (ma per aver provato altre formule *perfette* del concorso del forum di Lola, si può fare anche di meglio!), si assorbe piuttosto velocemente, non appiccica e lascia una buona sensazione di idratazione sulla pelle.
Ritengo che il Magnesium Aluminium Silicate renda il siero setoso e migliori anche la sensazione sulla pelle della xantana che di solito sopporto poco.
Infine, tengo a precisare che so bene che un siero può essere ben più ricco di questo ma viste le mie avventure e la poca esperienza, mi sono contenuta, più avanti proverò ad azzardare. ;)

Spero che queste formuletta vi interessi, mi sembra di aver detto tutto e se avete domande/correzioni/consigli, sapete cosa fare: usare i commenti qui sotto!

A prestooo!


15 commenti :

  1. Hai formulato da subito con l'abil? Perchè l'azeloglicina può essere incompatibile, ad alcuni smonta.
    Sto progettando la ricetta per un siero per la pelle che ultimamente mi si infiamma per tutto e pensavo di inserire anche zanthalene e nosense.. in realtà penso che modificherò direttamente questo e verrò a riferire :D

    Per la niacinamide a 4.5, errore fatto una volta per aver misurato malamente il pH.. sono diventata fuxia.
    Quel tonico viene consigliato per la pelle mista/grassa, LOL, immaginati l'esito su un'acne infiammata. Oltretutto la niacinamide al 4% non la reggono tutti, consigliarla senza dare nessuna linea guida è veramente stupido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      A me l'azeloglicina ha smontato una crema e credo però che ci sia incompatibilità con carbomer e Tinovis Ade/adm che non con l'abil care.
      Infatti non ho notato alcun problema, ovviamente essendo un siero è mooooolto fluido ma la densità non è cambiata da inizio a fine preparazione.
      Comunque se ti ispirerai, fammi sapere!! Mi fa piacere :)
      Riguardo alle formule improvvisate che girano, c'è da tenere gli occhi ben aperti ;)

      Elimina
    2. Buonissimo a sapersi, ero convinta fosse l'abil (con il tinovis non vado proprio d'accordo e lo uso raramente).
      Ho appena preso le due cose che mi servono, appena arrivano lo faccio.

      Elimina
  2. Ciao! Bel siero! anch'io ho pelle sensibile con couperose (non eccessiva) e ho formulato (parolone, diciamo che ho messo insieme diverse formule da Lola) una crema simile alla tua in quanto attivi, e mi ci trovo bene! Ho anche inserito la polvere "anti-red mica", che danno alla crema una tendenza al verde, e grazie a ciò i rossori vengono contrastati molto!
    Complimenti come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      La mica con interferenza verde mi è arrivata la settimana scorsa e non l'ho ancora provata, copre davvero i rossori anche in emulsione? Allora la proverò presto ;)

      Elimina
  3. Mannaggia... non ho il magnesium aluminium silicate che sembra essere un ingrediente "magico" per i sieri. Ti faccio i complimenti per le spiegazioni dettagliate: sono molto utili sia per chi comincia a spignattare, sia per chi vuol fare un po' di ripasso. Brava Patty !!

    RispondiElimina
  4. Che bello Patty :) io ne ho fatto uno simile per pelli iper grasse come la mia :D a breve penso la metterò sul forum.. Inizialmente volevo fare un gel poi invece mi è uscito liquidino come un siero mi sa che il gel di aloe ha fatto reazione con il MgAlSi

    RispondiElimina
  5. Patty un aiutino, vorrei iniziare anch'io ad emulsionare a freddo. Vorrei preparare un siero anticellulite contenente caffeina. Quindi riscaldo insieme acqua Xantana MgAlSi e caffeina?
    Grazie
    Teresa

    RispondiElimina
  6. Ciao Patty condivido pienamente!
    Troppa facinoleria .Soffro di rosacea cooperose ho tantissime materie prime ma in questa ricetta mi mancano molti ingredienti .Ti posso chiedere delle sostituzioni

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, significa molto per il blog :)