27 aprile 2017

Lipogel (Gel D Phase) con Gélisucre

Salve!!

Oggi tocca a uno spignatto che vi ho già anticipato sulla mia pagina Facebook sia su Instagram e che vi è piaciuto molto :)
In effetti sono due spignattini simpatici realizzati con l'emulsionante Gélisucre di Aroma Zone che non ho mai apprezzato granché ma sapete che quando mi parte l'acquisto compulsivo, non so resistere! xD
Ora, se lo avete anche voi in casa ed è rimasto inutilizzato come sospetto, potreste riuscire a togliervelo di mezzo come ho fatto io. :D 

L'idea di questo spignatto mi è venuta - come sempre - dal forum di Lola dove in alcuni post si parlava di Gel D Phase proprio usando il Gélisucre per gelificare gli oli.
(A partire da questo gel si può ottenere una microemulsione ma non era quello il mio scopo.)
Per semplificare il tutto,  ho chiamato i miei spignatti semplicemente Lipogel anche se non sono semplicemente oli gelificati ma a contatto con l'acqua il prodotto si trasforma in un leggero latte idratante. 
Che potevo farne quindi?
Allora ho pensato a un detergente/struccante oleoso alla fragola e a uno scrub all'olio di oliva
E la preparazione è veramente semplice e veloce :)


Formula base per il Lipogel (Gel D Phase)


Gélisucre 30 - 25 %
Olio vegetale non termolabile (o 50% olio vegetale - 50% estere)  70 - 75 %

NB Se utilizzate solo esteri, la gelificazione non avviene.

Preparazione del "Lipogel"

In due becher separati, mettete a scaldare a bagnomaria il Gelisucre e l'olio vegetale.
Non appena entrambe le fasi hanno raggiunto gli 80° C, togliete dal bagnomaria.
Cominciate a frullare il Gélisucre ed aggiungete a filo l'olio: noterete subito che si starà formando il vostro lipogel. 

Su Aroma-Zone sostengono che la gelificazione possa avvenire a freddo mescolando a mano con una frusta aggiungendo goccia a goccia, a parte i tempi biblici per ottenere forse il risultato, secondo me devono essersi bevuti qualcosa.


Dopo aver capito come preparare un lipogel, possiamo modificare la formula in base alle nostre esigenze.

Detergente oleoso/struccante alla fragola

Gélisucre 30 %
Olio di Jojoba 35 %
Dicaprylyl ether 33,5%

A freddo: 
Phenonip 0.5 %
Gc Fuit Fragola 0,5 %
Fragranza alla fragola 0.5%
Colorante idrosolubile rosso q.b.

Avrebbe avuto probabilmente più senso utilizzare un estratto lipo piuttosto che il Gc Fruit Fragola a base di glicerina ma il Gélisucre l'ha incorporato benissimo (inoltre contiene esso stesso della glicerina).

Questo detergente si usa sulla pelle bagnata, va massaggiato e si trasforma immediatamente in un latte leggero e molto piacevole (l'emulsione avviene a contatto con l'acqua) che non lascia la pelle unta.
Sarebbe bene confezionarlo in un contenitore di plastica morbida da schiacciare per farlo uscire, purtroppo non ne avevo disponibili e se lo mettete in un vasetto dovrete per forza prelevarlo con un cucchiaio o qualcosa di simile.
Se lo toccate con le dita bagnate, il latte di forma già!
E ho aggiunto il conservante proprio in previsione di questo tipo di "contaminazione".


Scrub all'olio di oliva

Gélisucre 25 %
Olio di Oliva 74,5 % 

A freddo:
Phenonip 0.5 %
Fragranza Foglie di Olivo di Gamour Cosmetics  5 gocce
Oe di Bergamotto 5 gocce
Colorante idrosolubile blu 1 goccia (perché il gel uscirà molto giallo)

Sale fino qb
Zucchero qb
Polvere di semi di olivo qb

Questo scrub si passa sulla pelle bagnata dopo la doccia: esfolia, non lascia la pelle unta ma morbida.
Certamente anche in questo caso si trasforma in un latte idratante a contatto con la pelle e per quanto riguarda il contenitore, vale quanto detto sopra.

Che ne dite di questo bel modo per smaltire il Gélisucre una volta per tutte? ehehe
Fatemi sapere cosa ne pensate!

Se invece preferite uno scrub a base acquosa, vi segnalo la formula dello scrub corpo in gel fai da te.

A presto,

Patrizia 


4 commenti :

  1. Da aromazone si fumano probabilmente te qualcosa, ciò non toglie che io ci abbia provato perché le preparazioni a freddo hanno sempre il loro fascino... inutile dire che ho buttato tutto!!!! Questi spignattini mi gustano, te l'ho detto già, sicuramente li proverò così elimino i rimanenti barattoli i di gelisucre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro se io spignattatrice qualsiasi trovo le schede che spiegano che bisogna scaldare a 80 gradi, non capisco perché loro propongano di farlo a freddo LOL
      Vedrai che così facendo, lo finisci sto gelisucre ihih

      Elimina
  2. Ciao Patty, io il benedetto gelisucre lo uso per fare un latte per il corpo spruzzabile (a freddo) perchè moroso lo adora e sinceramente anche io preferisco i latti alle creme corpo, non amo molto spalmarmi roba corposa. Mi viene il più delle volte sempre miracolosamente stabile, ma se provo a modificare qualsiasi cosa in ricetta mi si separa con gioia. Tu cosa useresti per un latte spruzzabile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, bisogna vedere la formula per poterlo dire.
      Sei già fortunata che ti venga una spruzzabile perché non è facile riuscire a preparare un'emulsione liquida stabile per noi spignattatori.

      Elimina

Grazie per il tuo commento, significa molto per il blog :)