26 febbraio 2015

Shampoo purificante antiforfora

Buongiorno a tutti :D

Dopo avervi parlato di shampoo secco, torno a darvi una formula di uno shampoo tradizionale: contro la forfora e utile per purificare la cute perché capelli grassi+forfora sono davvero una pessima accoppiata!




Shampoo purificante antiforfora 

Fase A
Acqua 44
Glicerina 2

Fase B
SLES senza formaldeide 30
Sodio Cocoanfodiacetato 10
Cocamidopropyl betaina 10
Vegequat 2
Phenonip 0,5
Fragranza The Verde e Cetriolo q.b.

Fase B1
Alcohol Bongusto 0,5
Piroctone Olamina 0,5
Acido Salicilico 0,5

La preparazione
Ho pesato in un becher l'acqua a cui ho aggiunto la glicerina e l'ho messo da parte.
Ho poi sciolto l'acido salicilico e il Piroctone Olamina nell'alcohol Bongusto, la soluzione deve essere limpida come l'acqua.
In un altro becher ho pesato lo SLES, ho aggiunto il sodio cocoanfodiacetato e mescolato, poi la betaina e mescolato: vederete che la miscela si addensa. In seguito ho aggiunto gli attivi che avevo precedentemente sciolto nell'alcool. Ho infine aggiunto il Vegequat, il Phenonip e la fragranza.
A questo punto, ho versato l'acqua a filo nei tensioattivi mescolando il tutto.
Ultimo step: ho portato il pH a 6 e il detergente ha raggiunto una buona densità e colorato il detergente.

La composizione
  • SLES senza formaldeide: lo conoscerete sicuramente, lo vende Glamour Cosmetics. Non è conservato con formaldeide ma si conserva grazie al pH elevato. 
  • Vegequat: Cocodimonium Hydroxypropyl Hydrolyzed Wheat Protein (non è eco). E' condizionante, sostantivante ed antistatico. 
    La scheda tecnica suggerisce un uso da 0,5 a 5%: io lo uso al 2% e devo dire che non appesantisce i capelli. Si può utilizzare anche nei balsamo assieme al condizionante principale e si acquista dalla Farmacia Vernile.
  • Piroctone Olamina+Acido Salicilico: sono loro che svolgono un'azione antiforfora e ad esempio, è un'accoppiata usata anche in alcuni shampoo commerciali come il Garnier Fructis. 
    La Piroctone Olamina si usa al massimo all'1% ma in accoppiata con il Salicilico ho dimezzato la dose (naturalmente mi sono basata sulle indicazioni trovate sul forum di Lola). 
    Svolge un'azione antisettica locale e combatte l'infezione del fungo causa della forfora. 
    Anche l'acido salicilico svolge un'azione antibatterica e direi di non aumentare la percentuale perché è un potente cheratolico e di sicuro i capelli e la cute "imbizzarrita" non sarebbero troppo felici :) 
  • Potete scegliere gli oli essenziali attivi contro la forfora: rosmarino, lavanda, tea tree, limone ad esempio.



Il risultato :D
Rispetto ad altre mie prove di shampoo antiforfora questo è il più delicato, diciamo che in passato avevo realizzato prodotti decisamente aggressivi con i quali sentivo la cute tirare e pure l'alcool sui capelli (mai pubblicati ovvio!)... con questo shampoo invece va molto bene, ho ridotto al minimo l'alcool (che comunque serve per sciogliere i due attivi) e gli attivi stessi che risultano comunque efficaci allo 0,5%.
Ho voluto rimanere su uno shampoo a base di SLES - che i miei capelli vogliono solo lui - addolcendolo con le betaina e il cocoanfodiacetato che sulla testa non uso mai perché mi ammazza il già poco volume tuttavia mi sono sacrificata per il bene della mia cute ;)
Diciamo che per me non è uno shampoo ideale per lo styling ma visto l'uso saltuario non m'importa ;)
Vi state domando se funziona? Secondo me sì, dopo 1 o 2 settimane di lavaggi alternati con il mio shampoo per capelli fini la forfora se ne vola viaaaa :D 

Come vedete, non è poi così difficile realizzare uno shampoo antiforfora :)
Spero troverete questa mia formula utile ed efficace... fatemi sapere che ne pensate!

Un abbraccio e a domani con altre dritte sulla cura dell'unto ahah!

Patrizia

15 commenti :

  1. Ciao :)
    Non pensi che sia il caso di mettere la ricetta alla quale ti sei, nemmeno tanto, liberamente ispirata? Cioè questa del forum del forum dell'Angolo di Lola: http://lola.mondoweb.net/viewtopic.php?f=42&t=52630
    Sarà un caso ma noto che dalla mia ricetta hai modificato, sì e no, tre cose in croce... io sono pro spignatto, ma così come io non mi sono presa del tutto i meriti perché ho detto chiaramente di essermi ispirata allo shampoo di Lola, magari avresti dovuto fare lo stesso anche tu, non trovi? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mulaky non so se sei tu la persona con cui ho discusso su fb ma quando ho preso ispirazione e copiato dal forum l'ho sempre scritto.
      Mi sono ispirata alla cc cream di Stregonza, al docciaschiuma al miele e l'ho scritto e altre cose che non ricordo.
      Se vuoi ti spiego come sono arrivata a sta formula, se preferisci credere che mi sono ispirata va bene lo stesso.
      Non vedo perché non avrei dovuto scriverlo.

      Elimina
  2. Ma quanto mi piace il tuo blog??? Mi sono subito iscritta! Complimenti! Prima o poi replicherò sicuramente qualche tua ricettina..
    Io ho creato un mio blog da poco, se ti va di ricambiare sarebbe stupendo!
    Ciao! http://www.irifugincantati.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Ciao Patty ho riprodotto il tuo shampoo per il mio compagno e devo dire che funziona non ha più la forfora!Grazie per la ricetta Gloria

    RispondiElimina
  4. Scusami, io non ho né SLES né Cocoanfodiacetato...Ho cocamidopropyl Betsina, Coco Glucoside, Sodium Lauroyl Glutamate, csprylyl capryl glucoside, Sarcosinato e Lauryl Glucoside...quale posso utilizzare X non comprare altro? Quelli che usi tu qui non li conosco, non li ho mai usati...

    RispondiElimina
  5. Ciao Patty non ho l'acido salicilico.Quali altri attivi posso usare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, aumenta il Piroctone Olamina, max 1%.

      Elimina
  6. Ciao Patty non ho l'acido salicilico.Quali altri attivi posso usare?

    RispondiElimina
  7. Non lo vedo male anche per i capelli secchi, magari sostituirei il Vegequat con un condizionante più efficace tipo Polyquaternum 10.

    RispondiElimina
  8. Ciao, non ho mai provato a fare uno shampoo in casa, ma inizio a interessarmi all'argomento. Vorrei chiederti una cosa piuttosto banale, cioè cosa utilizzi come misuratori per quantità così ridotte? (a parte il becher per l'acqua). E poi vorrei chiederti perché hai portato il PH a 6? cosa hai utilizzato per modificare il PH? Grazie in anticipo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna! Tutte formule si intendono in grammi e per pesare si usano le bilancine che pesano allo 0,1 gr e allo 0,01 gr.
      Il pH sta a 6 perché i capelli hanno bisogno di un pH acido e perché questo shampoo si addensa a quel pH.
      Per imparare a spignattare, io ti consiglio il forum di Lola dove si parte dall' abc: www.lola.mondoweb.net

      Elimina

Grazie per il tuo commento, significa molto per il blog :)